NON ESISTE L’UOMO NERO (UNA FILASTROCCA PER I GRANDI)

di Gioacchino il Giusto


C’era un bimbo tanto bello, qualche volta un po’ monello,

fischiettava allegramente passeggiando tra la gente.

In un giorno nuvoloso tornò a casa silenzioso

e alla mamma, sottovoce, raccontò una cosa atroce.

Dentro al bosco, sul sentiero, ho incontrato l’Uomo Nero,

mi ha imbrogliato con l’inchino e mi ha rubato… il palloncino.

Mamma corse prontamente a denunciare il delinquente,

preoccupata saggiamente che accadesse nuovamente.

Il sapiente Magistrato, del processo incaricato,

delegò rapidamente la questione a un consulente

formulando immantinente un quesito dirimente:

“Dica a tutti se è fondato quanto agli atti denunciato,

oppur se, sia ben inteso, sia la mamma che ha frainteso.”

L’onorato Professore, Noto per la sua esperienza,

Noto anche  per la Carta di gran peso e di gran scienza, 

 fece subito sapere di accettar la consulenza.

Dopo averci riflettuto quasi per sei mesi interi

scrisse: “è noto che i racconti dei bambini non son veri.

Questo bimbo è piccolino, dargli credito è follia,

sarà stato un falso allarme, una piccola bugia.

I bambini a questa età ci richiedono attenzioni

e se noi non gliene diamo, loro fanno un pò i birboni.

Quindi sulla mia esperienza possiam toglierci il pensiero

non c’è prova che il fanciullo abbia visto l’Uomo Nero.”

Ma la mamma, non convinta, fece un poco di insistenza

ed allora il Magistrato perse presto la pazienza.

“Lei è una mamma un po’ insistente, non ha udito il Consulente?

Il sospetto era infondato che il processo sia archiviato!”

E così, con buona pace, tornò la serenità

tutti certi che il racconto fosse burla e non realtà.

Il bambino in questa storia imparò due cose amare,

uno: i grandi non ti ascoltano

due: che non ti puoi fidare.

Se qualcuno adesso pensa che si tragga una morale

resterà certo deluso, rimarrà senz’altro male

questa è solo una poesia, non credeteci davvero,

lo sappiamo tutti quanti, non esiste l’Uomo Nero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.