300 ATTRICI PER UN FONDO DI SOLIDARIETA’ A FAVORE DELLE VITTIME DI VIOLENZA SESSUALE

L’iniziativa contro la violenza alle donne dunque  prosegue con grande forza e slancio innovativo. “E’ finito il tempo del silenzio, è finito il tempo dell’attesa, è finito il tempo di tollerare abusi, discriminazioni e molestie”. Il tempo è ormai scaduto! E’ finito il tempo della passività ed inizia il tempo di una solidarietà creativa a favore delle vittime.

300 fra attrici e personalità del mondo del cinema hanno lanciato il progetto “Time’s up”. Fra i membri di ‘Time’s up’ figurano Cate Blanchett, Ashley Judd, Brie Larson, Reese Witherspoon, Natalie Portman e Meryl Streep.

“Time’s up” vuole dare continuità al contrasto agli abusi e alle violenze. E intende raccogliere un fondo per il sostegno legale a donne e uomini molestati sessualmente sul lavoro. Già raccolti 13-15 milioni di dollari. Il fondo servirà principalmente ad aiutare quei lavoratori meno pagati, come quelli domestici e agricoli, che non hanno i mezzi per assicurarsi una difesa.  Le 300 attrici vogliono mettere a disposizione  di altre persone appartenenti a mondi sociali meno fortunati il potere mediatico di cui dispongono.

La lotta contro la violenza alle donne farà da battistrada alla lotta contro le violenze familiari, sociali ed istituzionali ai danni dei bambini. Ovviamente il processo sarà assai più lungo e complesso perché il conflitto tra l’adulto e il bambino ha uno spessore più radicato nella mente e nella società umana, più difficile da affrontare e superare rispetto al conflitto, pur arcaico e profondo, che oppone l’uomo alla donna.  A quando una mobilitazione analoga a quella di “Time’s up” contro la violenza psicologica, fisica e sessuale sui bambini? A quando una presa di coscienza analoga? Quando succederà che centinaia di uomini dello spettacolo si attiveranno per raccogliere un fondo per tutelare i danni devastanti ed infiniti che derivano ai bambini dagli abusi e dai maltrattamenti?

 

Psicologo, psicoterapeuta, direttore scientifico del Centro Studi Hansel & Gretel

Claudio Foti

Psicologo, psicoterapeuta, direttore scientifico del Centro Studi Hansel & Gretel

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *