HOLLYWOOD E LA BATTAGLIA CONTRO GLI ABUSI SESSUALI: ORA ANCHE GLI UOMINI SI SCHIERANO AL FIANCO DELLE DONNE

A condurre la battaglia, partita dopo il caso Weinstein, contro gli abusi sessuali ora si schierano anche gli uomini: accanto alle star femminili che hanno costituito il movimento #Metoo nasce un movimento tutto al maschile, che prende il nome di #AskMoreOfHim.

Il movimento, nato alle porte della notte degli oscar 2018, esprime la sua posizione tramite la lettera aperta di uno dei protagonisti, David Schwimmer, il quale sostiene che “da uomini abbiamo la responsabilità di fermare gli altri uomini”.

E così il cambiamento culturale che ha portato l’America ad aprire gli occhi sulla realtà degli abusi sessuali non solo non cessa di crescere e continuare a includere attrici ed esponenti donna della società americana, ma ha portato allo sviluppo di un senso di responsabilità negli uomini che si riferisce non solo alla necessità di difendere le proprie compagne, figlie e conoscenti dalle molestie ma anche al bisogno di condannare e fermare coloro che si macchiano di questo reato.

“Applaudiamo al coraggio e offriamo il nostro supporto a tutte quelle donne, uomini, che hanno raccontato la propria esperienza di violenza subita, di abuso, di molestia portata avanti dagli uomini del nostro Paese”, scrive Schwimmer, “non è mai facile per qualcuno a cui è stato fatto del male parlare, specialmente quando l’abuso è di natura sessuale. Queste persone sono nostri colleghi e amici. Sono anche i nostri partner, i nostri fratelli, parenti, bambini. Siamo meravigliati dalla loro forza nel dire la verità”.

E’ di fondamentale importanza che cominci ad essere anche citato il problema delle violenze sui bambini, che rappresentano le vittime dell’area più profonda e più negata della violenza patriarcale.

E la lettera continua: “Come uomini, abbiamo una responsabilità speciale nel prevenire gli abusi e nel fermarli sul nascere. Dopo tutto, la maggior parte delle violenze è perpetrata dagli uomini, sia nel mondo di Hollywood sia fuori. E nell’industria dello spettacolo, come in molte altre, sono gli uomini a prendere la maggior parte delle decisioni. Ecco perché una delle cose più importanti che possiamo fare, da uomini, è rendere chiaro ad altri uomini – inclusi i nostri amici e colleghi – che le molestie sessuali e gli abusi non sono accettabili. Questo riguarda sia il sessismo sia i commenti degradanti, sia la violenza domestica sia quella sessuale”.

Una presa di posizione forte, dunque, nel condannare il reato di abuso sessuale e nel tentativo di risvegliare il senso di responsabilità in tutto il genere maschile: le donne non devono essere lasciate sole nel loro tentativo di combattere la violenza in tutte le sue forme: violenza sessuale, violenza di genere e violenza su tutti i soggetti più fragili.  Questo, almeno ad Hollywood, è stato finalmente compreso.

Martina Davanzo

Psicologa laureata in psicologia criminologica e forense

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *