RASSEGNA STAMPA n.35/2018

 


Grosseto, sacerdote condannato per abusi sui minori “celebra la messa a Malta”
2.09.2018

tgcom24

Don Felix Cini era stato condannato a due anni e mezzo per abusi e molestie su 17 minori di Grosseto. Ora il prete torna alla ribalta perché dopo essere rientrato a Malta (suo paese natale), sarebbe tornato a celebrare la messa. E’ quanto riportato dal quotidiano online Corriere di Malta secondo il quale l’uomo avrebbe guidato anche un gruppo di bambini verso il sacramento della Comunione.


Binge drinking, adolescenti a rischio dipendenza da alcol
2.09.2018

quotidiano

GLI ECCESSI tipici di una certa fase dell’adolescenza, giovanissimi che sperimentano la sbornia del fine settimana, imitando i loro coetanei nordeuropei, potrebbero portare alla dipendenza da alcolici. Lo svela uno studio effettuato a Roma presso la Fondazione Policlinico Gemelli Università Cattolica da un team guidato da Giovanni Addolorato (unità di patologie alcol correlate) e da Antonio Gasbarrini (area gastroenterologia).
Il binge drinking è una modalità di assunzione di alcolici in quantità crescenti per ottenere un effetto di stordimento, ed è parente dello sballo.


Tokyo, ancora maltrattamenti sui minori: più di 130mila casi in un anno
1.09.2018

asianews

Il numero delle denunce sale del 9,1%. Per le autorità l’aumento è causato della maggiore consapevolezza sugli abusi psicologici. Non si hanno le cifre ufficiali di quanti bimbi siano morti nel 2017 per maltrattamenti. Nel 2016 ne erano morti 77, di cui 33 a meno di un anno di vita.


Maestra maltratta i bambini nella scuola dell’infanzia di Reggio Emilia: le telecamere dei carabinieri la inchiodano
1.09.2018

parmadaily

Le scuole dell’infanzia di Reggio Emilia sono spesso prese a esempio, internazionale. Purtroppo i brutti episodi colpiscono anche “il modello reggiano”. Nei confronti di una 55enne maestre reggiana indagata, I Carabinieri hanno dato esecuzione alla misura cautelare della sospensione dell’esercizio di pubblico ufficio o servizio per 6 mesi e il divieto per altrettanti mesi di svolgere l’attività di insegnante presso qualsiasi scuola a seguito della consumazione del reato di maltrattamenti verso i bambini.


Menaggio, due minorenni violentate dal branco: arrestati tre giovani, un quarto in fuga
31.08.2018

ilgiorno

Una violenza sessuale di gruppo su due ragazze minorenni. Un’altra notte d’orrore di questo agosto. Stavolta lo scenario sono le rive del lago di Como, a Menaggio. I responsabili, stando a quanto appreso e dalle accuse formalizzate dai magistrati, sarebbero almeno quattro ragazzi. Un italiano, un moldavo, un albanese e un etiope. 


Pedofilia, i sacerdoti australiani: “Non denunceremo casi di abuso appresi nelle confessioni. Il segreto non si tocca”
31.08.2018

ilfattoquotidiano

La Chiesa australiana si dice contraria alla raccomandazione della Commissione d’inchiesta sugli abusi dei preti. “Abbiamo accettato tuttavia il 98% delle raccomandazioni, incluse quella di scrivere alla Santa Sede a Roma per chiedere che siano resi pubblici i criteri di selezione per l’incarico dei vescovi”, dice il presidente della Commissione episcopale.


Autorità britanniche sotto accusa: “Insabbiati 2mila abusi su minori”
30.08.2018

ilgiornale

Teatro delle violenze sarebbero stati istituti scolastici sparsi in tutto l’ex Impero inglese. Le associazioni che salvaguardano il diritto delle vittime a ottenere un risarcimento per gli orrori subiti hanno denunciato le autorità di Londra davanti alla High Court of Justice del Regno Unito.


Morbillo, tre adolescenti in ospedale. Il primario: “Ripetere i vaccini”
30.08.2018

ilgiorno

Non utilizza la parola allarme, ma di sicuro è molto preoccupato il dottor Gaetano Mariani, primario di Pediatria dell’ospedale Sacra Famiglia Fatebenefratelli che nelle ultime settimane si è trovato a dover curare tre adolescenti che avevano contratto il morbillo. «Sono ragazzi non vaccinati o che hanno ricevuto una sola dose di vaccino – spiega il medico – Se di morbillo si torna a morire lo si deve alle mancate vaccinazioni o, più spesso, al mancato richiamo. Prima degli anni ‘80, infatti, ci si ammalava di morbillo e chi superava la fase acuta della malattia sviluppava gli anticorpi che lo difendevano per tutta la vita».


Legnano: prete pedofilo, nessun risarcimento alle vittime
29.08.2018

ilgiorno

Condannato in via definitiva a 14 anni – la pena è poi diventata di 11 anni e 10 mesi per prescrizione -, mai un giorno di carcere scontato e nessuna spesa pagata. Nè quelle processuali nè, tantomeno, i risarcimenti alle vittime degli abusi. Quello di don Ruggero Conti è un caso che non cessa di far discutere ormai da oltre dieci anni. L’ormai ex sacerdote – è stato sospeso «a divinis» dal sacerdozio nel 2011 -, parroco a Selva Candida a Roma ma ancora prima insegnante di educazione sessuale a Legnano, era stato arrestato nel 2007 con l’accusa di essere stato il responsabile di abusi su diversi minori.


Fermo, adescava minorenni sui social, le ricattava e le violentava: arrestato 25enne
29.08.2018

blastingnews

Aveva affinato nel corso del tempo una vera e propria tecnica per adescare in rete ragazzine minorenni. Per prima cosa le contattava sui principali social network – come Facebook – fingendosi un diciassettenne. Una volta avvicinate le ragazzine cercava di conquistare la loro fiducia e, passato un po’ di tempo, partiva con la richiesta di foto a luci rosse. Dopo aver ricevuto le immagini iniziava a ricattare le giovani con lo scopo di ottenere dei rapporti sessuali in cambio del suo silenzio.


L’accusa al papa: «Sapeva degli abusi sui minori negli Usa»
28.08.2018

ilmanifesto

C’è una spina nel fianco del pontificato di papa Francesco che periodicamente ritorna in superficie e sembra impossibile estrarre: la pedofilia del clero. Stavolta le accuse, formulate da un alto prelato, mons. Carlo Maria Viganò, già nunzio apostolico (ambasciatore) negli Usa, toccano direttamente il papa.


Caserta, bambina di 8 anni abusata in chiesa/ Si indaga sui precedenti del molestatore
28.08.2018

ilsussidiario

I carabinieri di Recale, in provincia di Caserta, stanno indagando sugli abusi sulla bambina di otto anni che è stata pesantemente palpeggiata nella confraternita di una parrocchia, mentre stava giocando a calcio balilla. Si cerca di capire come mai l’uomo abbia agito in maniera così indiscriminata: il 67enne ha molestato la piccola non solo sotto gli occhi delle telecamere installate nel luogo, ma anche di fronte ad alcuni testimoni che non hanno esitato a confermare quanto ripreso dalle telecamere e anche prontamente denunciato dalla madre della bambina. Al momento non si sa (ma è quello che gli inquirenti vorrebbero scoprire al più presto) se si sia trattato di un episodio isolato, se l’uomo abbia già in precedenza molestato la piccola o se abbia avuto atteggiamenti simili con altri minori.


Rohingya: i bambini che hanno subito atroci violenze non hanno ancora ottenuto la giustizia che meritano
27.08.2017

savethechildren

Ad un anno dalle violenze e dalle atrocità commesse nello Stato di Rakhine che hanno causato la fuga di oltre 700.000 Rohingya verso il Bangladesh, l’impatto devastante che queste hanno avuto sui bambini è emerso in modo chiaro. In particolare, l’inchiesta ha chiarito che gli attacchi diffusi e sistematici contro la popolazione civile negli stati di Rakhine, Kachin e Shan, equivalgono a crimini contro l’umanità e crimini di guerra, e forse anche a un genocidio.


Piemonte, “lezioni d’amore” sui banchi di scuola: via ai corsi per duemila studenti
27.08.2018

repubblica

Lezioni d’amore sui banchi di scuola. Due ore di educazione sentimentale nelle quarte e quinte superiori delle scuole piemontesi per contrastare aggressività, bullismo e violenza, sia nei rapporti di coppia sia tra amici. L’idea è del Consiglio regionale del Piemonte che ha ingaggiato un docente di filosofia dell’educazione e una psicoterapeuta per corsi destinati agli studenti degli ultimi due anni.


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.