RASSEGNA STAMPA n.40/2018


Irlanda, 25enne avrebbe abusato di un neonato: il piccolo è ricoverato in ospedale
7.10.2018

blastingnews

Una vicenda orribile [VIDEO] quella che arriva dall’Irlanda del Nord, e precisamente da Belfast. Un uomo di 25 anni avrebbe abusato sessualmente di un neonato. L’episodio sarebbe avvenuto in una casa di Annalong, nella contea di Down (provincia dell’Ulster). Il 25enne è stato arrestato lo scorso fine settimana e condotto nel carcere di Maghaberry. Ora è stato trasferito in una sezione del penitenziario più sicura, poiché l’arrestato, già diverse volte, ha rischiato di essere linciato dai detenuti.


Adescare minorenni: delitto subdolo e insidioso
7.10.2018

settimananews

Il delitto di “adescamento di minorenni”, previsto dall’articolo 609 undecies c.p.,[1] noto anche come child grooming o più semplicemente grooming,[2] punisce la condotta, particolarmente insidiosa, di chi pone in essere qualsiasi atto idoneo e diretto a carpire la fiducia di un minore di anni sedici al fine di commettere nei suoi confronti determinati reati.


Canada: documento dei vescovi per “proteggere i minori dagli abusi sessuali”
6.10.2018

agensir

“Proteggere i minori dagli abusi sessuali: un invito ai fedeli cattolici in Canada per la guarigione, la riconciliazione e la trasformazione” è il titolo di un documento che la Conferenza canadese dei vescovi cattolici (Cccb) ha adottato all’unanimità il 27 settembre scorso durante l’Assemblea plenaria.


Centrafrica, Onu: arrestato casco blu sospettato di abusi su minori
6.10.2018

askanews

Le Nazioni Unite hanno arrestato uno dei propri peacekeeper sospettato di aver abusato di minori nella Repubblica Centrafricana. Si tratta dell’ultimo di una serie di casi di abusi sessuali che hanno visto coinvolti i caschi blu dell’Onu nel Paese africano.


Pisa, coppia gay aggredita da 3 minorenni: su Fb la foto del pestaggio
5.10.2018

corriere

Una coppia di venticinquenni gay, uno dei quali allievo della Scuola Superiore San’Anna di Pisa, ha denunciato di essere stata aggredita da tre giovani, probabilmente minorenni, nel centro di Pisa. Le vittime, lo studente Marco Barone e lo chef Christian Murgo, sono state prime derise e poi aggredite a pugni e sputi. Entrambi sono stati medicati al pronto soccorso e giudicati guaribili con sei giorni di prognosi.


Come la violenza assistita può rovinare la vita dei figli
5.10.2018

brindisireport

La casa, la famiglia dovrebbero essere il rifugio sicuro cui approdare per ogni bambino. Invece, secondo le stime, negli ultimi cinque anni, 427 mila minori hanno assistito alla violenza domestica nei confronti delle loro mamme.


Trasforma la vita di sua madre e dei fratelli in un inferno, arrestato 17enne
4.10.2018

lanazione

Il giovane maltrattava e picchiava mamma e fratelli chiedendo continuamente soldi per acquistare telefonini e videogiochi.


Bareggio, un asilo intitolato al vescovo che coprì un pedofilo. Il sindaco leghista: “Solo congetture”
4.10.2018

ilfattoquotidiano

Monsignor Alessandro Maggiolini – vescovo di Carpi (1983-1989) e di Como (1989-2007) – è un personaggio controverso. Morì nel 2008 da indagato per favoreggiamento di un sacerdote condannato a 8 anni con sentenza definitiva. L’alto prelato, che si rifiutò di essere interrogato dal pubblico ministero, difese in pubblico il prete e lo trasferì in un oratorio in provincia di Lecco, di nuovo a contatto con gli adolescenti.


“Cambiamo la pornografia, o i nostri figli diventeranno degli stupratori”
3.10.2018

tpi

Viviamo in una società dove il porno è l’unica lezione di educazione sessuale per i ragazzi, l’unico manuale di istruzione. Si tratta però di un manuale di istruzioni che non ti insegna solo come fare sesso, ma ti dice anche che una donna con una scollatura profonda è “sporca”, che non esiste sesso orale senza conati di vomito, che se lei non si ribella non è stupro.


Iran, Zeinab Sekaanvand impiccata a 24 anni: sposa-bambina, aveva ucciso il marito dopo abusi e violenze
3.10.2018

ilfattoquotidiano

A nulla sono serviti gli appelli per evitare l’esecuzione. Alla ragazza non era stato nemmeno concesso di avere un avvocato fino alla fase finale del processo. Aveva subito violenze fisiche e psicologiche da parte del marito e del cognato, ma non è stata ascoltata.


Associazione dirigenti: sì test psicoattitudinali per docenti e videosorveglianza
2.10.2018

orizzontescuola

Le Commissioni riunite I (Affari costituzionali della Presidenza del Consiglio e interni) e XI (Lavoro pubblico e privato) della Camera hanno invitato l’ANP ad esprimere osservazioni e suggerimenti in merito alle iniziative legislative finalizzate a garantire una maggior protezione nei confronti dei soggetti deboli (minori in tenera età, anziani e disabili), nell’ambito dell’esame delle proposte di legge C. 1066 e C. 480, recanti misure per prevenire e contrastare condotte di maltrattamento o di abuso, anche di natura psicologica, in danno dei minori negli asili nido e nelle scuole dell’infanzia e delle persone ospitate nelle strutture socio-sanitarie e socio-assistenziali per anziani e persone con disabilità e delega al Governo in materia di formazione del personale.


Riforma sull’affido, il senatore Pillon apre alle audizioni: il governo ripensa il testo
2.10.2018

repubblica

Il coro di voci che si sono levate da più parti contro il disegno di riforma sull’affido condiviso hanno convinto il primo firmatario, il senatore Simone Pillon, e la stessa maggioranza a fare una riflessione in più sul testo della proposta tramite il contributo di tutte le parti in cause interpellate in audizione in Commissione Giustizia a partire da oggi.


Cinecittà: rapinava minorenni sotto minaccia di una siringa, arrestato 39enne
1.10.2018

romatoday

Era diventato l’incubo dei giovani del quartiere Cinecittà, dove aveva messo a segno una serie di rapine, tutte ai danni di minorenni, sotto minaccia di una siringa.


La Garante: «Non esistono i ceffoni educativi»
1.10.2018

altoadige

In occasione della Giornata internazionale della Nonviolenza che si celebra domani, 2 ottobre, la Garante per l’infanzia e l’adolescenza dell’Alto Adige Paula Maria Ladstätter condanna i «ceffoni educativi», poiché «la violenza fa ammalare».


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *