CONVEGNO “RINASCERE DAL TRAUMA: IL PROGETTO LA CURA”

Video tratto da http://www.reggionline.com/cura-bibbiano-sinergie-benessere-dei-minori-vittime-abusi-convegno-video

Si è tenuto a Bibbiano, il 10 e l’11 ottobre, il convegno dedicato al progetto “la Cura”, che ha accolto più di 350 partecipanti e numerosi professionisti.

La tematica trattata nelle due giornate di convegno è stata la possibilità di “rinascere” da un trauma come l’abuso sessuale o il maltrattamento, grazie ad un lavoro di rete che coinvolge professionalità diverse tra loro e che mette al centro del programma di intervento il minore e i sui diritti.

Sul palco, nel corso delle due giornate, si sono susseguiti interventi di psicologi e psicoterapeuti, assistenti sociali, educatori, medici legali, garante dei diritti per l’infanzia, avvocati, pedagogisti e rappresentanti dei servizi territoriali. L’elevato numero di figure professionali coinvolte ha incrementato la ricchezza formativa dell’evento e contribuito a concretizzare quanto il lavoro di rete sia una risorsa fondamentale per prevenire, curare ed intervenire nei casi di maltrattamento e abusi sessuali.

Tra una giornata e l’altra ha preso posto un concerto di beneficenza per chitarra acustica, con il fine di raccogliere fondi per il progetto “La Cura”, concerto che ha visto una nutrita partecipazione.

Ascolto, prendersi cura, speranza, accettazione, lavoro di rete sono state solo alcune delle parole chiave che hanno fatto da filo conduttore agli interventi dei professionisti.

Il convegno ha voluto anche costituire un momento in cui fare il punto su come il progetto “La Cura”, nato a Bibbiano due anni fa, stia portando i suoi frutti: dei 25 bambini ed adolescenti presi in carico dal servizio, oggi i primi 5 sono pronti ad uscire dal percorso e a vivere appieno la loro rinascita.

Il convegno si è concluso con l’auspicio di poter diffondere un modello di intervento integrato che sappia essere rispondente ai bisogni di tutela e di cura dei minori vittime di traumi, con l’intento di aumentare l’efficacia preventiva degli interventi e di lavorare insieme per garantire a questi bambini la rinascita che meritano.

 

“We don’t yet know, above all, what the world might be like if children were to grow up without being subjected to humiliation, if parents would respect them and take them seriously as people.“
( “Non sappiamo ancora, tuttavia, come potrebbe essere il mondo se i bambini crescessero senza subire umiliazioni, se i genitori li rispettassero e li prendessero sul serio come persone”)

Alice Miller

 

Psicologa laureata in psicologia criminologica e forense

Martina Davanzo

Psicologa laureata in psicologia criminologica e forense

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.